Napoli un intera città universitaria!

Tra le tante bellezze di questa meravigliosa città troviamo la più antica e importante università statale d’ Italia e del mondo. Essa fu fondata il 5 giugno 1224 dall’Imperatore del Sacro Romano Impero e Re di Sicilia Federico II di Svevia, ed è ancora oggi la principale accademia napoletana e una delle più importanti in Italia e in Europa. Creata per volere stesso dell’imperatore, l’Università di Napoli è considerata in assoluto la prima università laica in Europa di tipo statale cioè non fondata, da corporazioni o associazioni ma da un provvedimento sovrano. Dalla sua fondazione a oggi, nel corso degli anni si è ampliata sempre più sia in numero di studenti che di facoltà a disposizione di essi costringendola così allo spostamento in varie sedi sparse per la città creando non pochi problemi di carattere edilizio. Nuove difficoltà di carattere organizzativo afflissero l’ateneo sia durante il ventennio fascista sia durante la Seconda guerra mondiale quando la sede centrale fu incendiata dai tedeschi. L’ ateneo oggi, in merito agli avvenimenti passati, dunque, non ha una sede unica bensì ogni facoltà appartenente a un dipartimento, si trova sparsa per la città affianco ai molteplici b&b di Napoli e ai numerosi monumenti storici. Troviamo infatti, oltre la sede centrale sita in corso Umberto I, altre 19 sedi ognuna di esse dedita a una specifica facoltà come per esempio Palazzo Gravina dove risiede la facoltà di architettura o come il complesso di Sant’Antonio delle Monache a Port’Alba situato in piazza Bellini, nel centro storico di Napoli dove ha sede la facoltà di lettere. La vasta scelta tra indirizzi di studio e la buona nomea che da sempre caratterizza la Federico II la rendono tra le università più scelta non solo dai ragazzi di Napoli o della Campania ma dell’Italia intera.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *